Specchiera Cinese, Ultimo Quarto XVIII Secolo

Ultimo Quarto XVIII Secolo

Descrizione:

Specchio cinese retro dipinto raffigurante una nobile dama riccamente abbigliata; si trova sotto a un albero dall’alto fusto, mentre passeggia su un sentiero che si affaccia su un paesaggio lacustre tipicamente orientale.

Dimensioni: 162 x 85 x 4 cm

CODICE: ANCOSP0123976

Analisi storico-stilistica:

Tradizionalmente, è al missionario gesuita Giuseppe Castiglione (1688-1715) che viene attribuito il merito di aver importato la tecnica del vetro retro-dipinto in Cina. Questo procedimento era già ben noto in Europa, conosciuto come verre églomisé.
L’apprezzamento dello stile orientale in occidente fu tale da far nascere, proprio nel XVIII secolo, la moda della chinoiserie: oggetti, arredi e altri complementi venivano ornati con i caratteristici motivi decorativi ed erano appositamente realizzati in Cina per l’esportazione.

Il nostro specchio dipinto rientra proprio in questa tipologia di produzione, oggi estremamente rara, soprattutto in considerazione della fragilità del supporto. Gli specchi, infatti, erano prevalentemente prodotti in Inghilterra, da dove erano spediti in Cina. Qui, gli artigiani rimuovevano sezioni di mercurio dalla parte posteriore, che veniva successivamente dipinta. Dai laboratori orientali, le lastre così finite affrontavano un altro lungo e difficile viaggio, per arrivare infine sul mercato europeo.

La composizione pittorica di quest’opera, con l’albero laterale abitato da volatili, si ritrova nelle specchiere prodotte già a partire dalla metà del XVIII secolo. Solitamente erano infatti presentate a coppie, con la composizione speculare e gli alberi a fungere da quinte teatrali che racchiudono la scena.

Sono noti diversi esempi simili passati anche nelle aste internazionali negli ultimi anni; nel nostro caso il taglio rettangolare e la cornice neoclassica lo datano all’ultimo quarto del secolo.

Bibliografia:

– La cornice italiana. Dal Rinascimento al Neoclassico, a cura di Franco Sabatelli, Electa, Milano, 1992;

Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Antiquariato, Arte e Design

Antiquariato, Arte e Design

FineArt è il nuovo ambizioso progetto Di Mano in Mano che propone un’esclusiva scelta di opere di antiquariato e design, presentandole per la loro singolarità e unicità.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni o per fissare un appuntamento
Oppure chiamaci o contattaci su WhatsApp