I Raccoglitori di patate – Lavoro estivo – Augusto Colombo

Augusto Colombo (Milano, 1902-1969)
1935

Descrizione:

Nel grande dipinto dalla tavolozza terrosa, sui colori dell’ocra e del marrone, è raffigurata la raccolta delle patate. In primo piano un gruppo di quattro personaggi: una donna china in avanti a raccogliere un frutto dal cestino dei viveri, sta rifocillando due lavoratori, l’uno che si sporge a prendere le vettovaglie, mentre l’altro sta bevendo, leggermente scostata un’altra donna ripresa mentre sta entrando nel campo visivo. In secondo piano si trova invece un gruppetto composto da tre figure, due uomini e una donna, intenti a riempire un sacco con i tuberi. Sullo sfondo un paesaggio montuoso e con uno specchio d’acqua, attorno al quale vi sono dei bagnanti intenti a lavarsi dopo la giornata di lavoro.

Al retro etichetta con numero “381”

Al verso “AUGUSTO COLOMBO” “LAVORO ESTIVO” “933-935”

 

Dimensioni: cm 160 x 180 con cornice: cm 175 x 195

 

Analisi storico-critica:

Il dipinto fu concepito come parte di un grande ciclo pittorico realizzato da Augusto Colombo tra il 1933 e il 1935, atto a illustrare con “volontà glorificativa del lavoro” i diversi momenti dell’attività rurale, fissati nelle loro scadenze stagionali. L’ambizioso progetto, che ebbe un lungo periodo di gestazione, prevedeva la realizzazione di quattro grandi dipinti a olio su tela. I primi due a essere realizzati, nel 1930, furono la Raccolta dell’orzo e la Raccolta del luppolo  (G. Nicodemi “Augusto Colombo” Milano, 1939, Tav. V, Raccolta Chiesa, Varese). Seguirono dunque i Taglialegna, esposti nel 1934 in occasione del cinquantenario della Mostra della Permanente di Milano. Si scelse poi di presentare nell’anno successivo, il 1935, sempre al Palazzo della Permanente di Milano, l’ultima opera, ossia i Raccoglitori di patate. Per le due opere poste a chiusura del grande ciclo celebrativo, venne in maniera emblematica modificato il titolo rispettivamente in Lavoro invernale e Lavoro estivo. 

Bibliografia:

– Cinquantenario della Permanente. Esposizione Sociale, Milano, Catalogo della mostra Palazzo della  Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, febbraio-marzo 1934, pag. 52, n. 275;

– Esposizione Sociale, Milano, Catalogo della mostra Palazzo della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, febbraio-marzo 1935, pag.57, n. 381;

– Giorgio Nicodemi, Augusto Colombo, Catalogo della mostra Palazzo della Società per le Belle arti ed Esposizione Permanente, Milano, 4-17 marzo 1939, pag.13.

– Giorgio Nicodemi, La Via Crucis dipinta da Augusto Colombo, Milano,1946, pag. X;

– AA.VV., Augusto Colombo, Milano, 1970, pag. 186.

Antiquariato, Arte e Design

Antiquariato, Arte e Design

FineArt è il nuovo ambizioso progetto Di Mano in Mano che propone un’esclusiva scelta di opere di antiquariato e design, presentandole per la loro singolarità e unicità.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni o per fissare un appuntamento
Oppure chiamaci o contattaci su WhatsApp