Cerca

Gruppo di scimmie in legno intagliato. Lombardia, seconda metà del XVIII secolo

Descrizione:

Gruppo di quattro scimmie in legno di tiglio finemente intagliato e patinato scuro. I primati, rappresentati con dovizia di particolari anatomici, assumono pose singolari che le rendono l’una diversa dall’altra: una scimmia regge in una mano un sacchetto, mentre nell’altra una moneta; un’altra tiene fra due dita della mano una piccola sfera; infine, due esemplari sono raffigurati in atteggiamento urlante e con una mano poggiante sul capo. Restauri.

Dimensioni: 62 x 31 x 28 cm. ca.

CODICE: OGANOG0148081

Analisi storico stilistica:

Il gruppo di quattro scimmie è riconducibile all’ambito lombardo della seconda metà del Settecento. Infatti, seppur il gusto per l’esotico sia già presente in epoca precedente, è con il rococò che questi animali trovano un certo impiego come decorazione delle sale nobili dei palazzi o di wunderkammer, utilizzati per abbellire i cornicioni dei soffitti, grandi librerie, boiserie o più in generale il mobilio, con lo scopo di ottenere un forte effetto scenico in linea con la necessità di stupire i visitatori e magnificare gli ambienti. 

Date le loro dimensioni e la disposizione degli arti, ideata per sporgere dal supporto, l’ipotesi più probabile vede il nostro gruppo di primati originariamente collocato in un punto sopraelevato, seduto sulla sezione superiore di una libreria o sopra un cornicione.

Specchiera lombarda - Collezione del Museo d'Arti Applicate del Castello Sforzesco

Due esempi interessanti per un raffronto di quanto appena accennato possono essere riscontrati nel capoluogo lombardo, il primo all’interno della collezione del Museo d’Arti Applicate del Castello Sforzesco, dov’è presente una specchiera lombarda del terzo quarto del XVIII secolo con una scimmia in legno intagliato posta al centro della cimasa; il secondo nella Galleria degli Arazzi a Palazzo Clerici, una delle dimore più sfarzose della Milano dell’epoca.

Affresco Giovanni Battista Tiepolo - Galleria degli Arazzi a Palazzo Clerici

Qui, pittura, scultura e materia si uniscono per realizzare una delle scene del ciclo figurativo del soffitto: una scimmia realizzata in stucco è appesa al cornicione dorato, intenta a guardare il proprio aguzzino affrescato sulla volta da Giovanni Battista Tiepolo nel 1741, mentre quest’ultimo la strattona con la catena in ferro che la tiene al guinzaglio.

Bibliografia di confronto.

Colle E., Museo d’Arti Applicate. Mobili e intagli lignei, Milano, Electa, 1996, pp. 398-399, fig. 708

Antiquariato, Arte e Design

Antiquariato, Arte e Design

FineArt è il nuovo ambizioso progetto Di Mano in Mano che propone un’esclusiva scelta di opere di antiquariato e design, presentandole per la loro singolarità e unicità.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni o per fissare un appuntamento
Oppure chiamaci o contattaci su WhatsApp